Rimborso canone depurazione: scarica il modulo
Ambiente Assicurazioni Banche Casa Commercio Diritti Economia Mondo Famiglia Lavoro
Privacy Salute Scuola&Giovani Tecnologie Telecomunicazioni Viaggi Vignette Normative Modulistica Consigli
Link utili

Auto ubriache, consumatori truffati
Un’indagine di Quattroruote e Autobuild svela l’inattendibilità dei test condotti sulle vetture:i consumi reali di carburante sono superiori anche del 30 per cento rispetto a quelli indicati dai costruttori. Le auto “bevono” molto più di quanto dicono gli spot pubblicitari.Un’ulteriore beffa a danno dei consumatori che, in tempi diristrettezze economiche e di prezzi dei carburanti alle stelle, quandoacquistano un'auto si lasciano orientare nella scelta anche dal datorelativo ai consumi di carburante.Tutte le case automobilistiche sono obbligate a dichiararli, masecondo una recente inchiesta di Quattroruote e Autobuild, i consumireali sono risultati superiori anche del 53 per cento rispetto a quellidichiarati.Il motivo della differenza è molto semplice: i test condotti nonsono affidabili perché l’auto viene posta scarica sui rulli, con ilcondizionatore spento e senza subire accelerazioni.La marcia simulata, infatti, viene effettuata su speciali rulli per circa 20 minuti: per 780 secondi si misura il consumo urbano, per 400 secondi quello extraurbano, per 10 secondi si fa finta di andare in autostrada a 120 chilometri orari. Dalle simulazioni, però, manca il mondo reale e le condizioni sono diverse da quando la vettura si trova su strada. “Sedotti da informazioni ingannevoli” Scoperto l’inganno, i consumatoriinfuriati hanno presentato denuncia all'Antitrust per pubblicitàingannevole. “Senza dubbio si tratta di un inganno a scapito deiconsumatori – evidenzia Marco Gagliardi del Movimento Consumatori – chepossono essere indotti dalla pubblicità a preferire un autoveicolopiuttosto che un altro, fondando la propria scelta sui dati erratiforniti delle case. Auspichiamo, quindi, che l’Antitrust ravvisi leviolazioni, e sanzioni e vieti queste pubblicità ingannevoli”.
Secondo uno studio condotto dalla Bristol University i bambini che nascono a fine estate inizio autunno sono più alti e forti di quelli nati in...
Barilla è stata multata dall'Antitrust per pubblicità ingannevole. Motivo della sanzione è stata una...
Solo il giovane bovino può essere etichettato come "vitello". Dal mese di luglio solo la carne...
Sulle telecamere condominiali servono regole chiare. Il Garante della Privacy chiede nuove norme per l'installazione degli impianti di videosorveglianza....
False email col nome di Trenitalia. Il phishing colpisce anche le Ferrovie dello Stato che invitano i propri clienti a non rilasciare, tramite posta elettronica, codici segreti e di identificazione.
In Piemonte Federfarma e Agenzia delle Entrate hanno deciso di promuovere una campagna informativa sullo scontrino parlante, poichè a nove mesi...
Un'altra catena di supermercati diventa operatore mobile. Dopo Carrefour e Coop, sono in arrivo le carte...
I prodotti dell'antimafia vendono più al Nord che al Centro-Sud. Dal 2006 al 2007 si è assistito ad un record delle vendite di pasta, vino e...
Anche il latte è aumentato, e costa fino al 12 per cento in più rispetto all'anno scorso. Dopo il caro-pane, il caro-pasta e il caro-carne...
Detersivi venduti alla spina. Il meccanismo è semplice, ma pieno di vantaggi: il detergente viene spinato da un rubinetto e venduto al litro. Il...
Copyright Mandragola Editrice s.c.g. 2017
P.IVA 08211870012